CVT

 

 

A

“Accessori di serie”:
equipaggiamenti normalmente montati sul veicolo dalla casa costruttrice e compresi nel prezzo base del listino;

“Accessori aggiuntivi -optionals”:
equipaggiamenti non di serie, montati dalla casa costruttrice o da altre ditte specializzate, contestualmente o successivamente all’acquisto, a richiesta e a pagamento del cliente;

“Accessori fono-audiovisivi”:
radio, radiotelefoni, lettori compact disk, lettori dvd, navigatori satellitari, mangianastri, registratori, televisori ed altre apparecchiature del genere stabilmente fissate al veicolo, comprese le autoradio estraibili montate con sistema di blocco, elettrico o elettromagnetico o meccanico;

“Assicurato”:
la persona fisica o giuridica il cui interesse è protetto dall’assicurazione;

“Assicurazione”:
il contratto di assicurazione come definito dall’art. 1882 c.c. e/o la garanzia data con il contratto;

“Autoveicoli”:
sono veicoli a motore con almeno quattro ruote esclusi i motoveicoli; per circolare su strada devono essere muniti di una Carta di circolazione ed immatricolati presso la Direzione Generale della M.C.T.C. Possono essere adibiti al trasporto di cose o persone. Sono autoveicoli: le autovetture, gli autobus, gli autoveicoli per trasporto promiscuo, gli autocarri, i trattori stradali, gli autoveicoli per trasporti specifici, gli autoveicoli adibiti ad uso speciale, gli autotreni, gli autoarticolati, gli autosnodati, gli autocaravan ed i mezzi d’opera; (Art. 54 del C.d.S);

B

“Beneficiario”
nella garanzia infortuni del conducente è la persona, designata dal Contraente, alla quale va liquidato il capitale assicurato per il caso di morte;

C

“Ciclomotori”
sono veicoli a motore con a due o tre ruote; per circolare su strada devono essere muniti del “Certificato di idoneità tecnica” e della “Targhetta” per identificare il responsabile della circolazione. Possono essere adibiti al trasporto di cose o persone. Il motore non può avere una cilindrata superiore a 50 cc., non deve superare i 40 KM/h e non è consentito il trasporto di altre persone oltre al conducente. Qualora venga superata una delle predette caratteristiche sono considerati motocicli. (Art. 52 del C.d.S.)

“Contraente”
la persona fisica o giuridica che stipula il contratto di assicurazione;

D

“Destinazione ed uso dei veicoli”
Per destinazione del veicolo si intende la sua utilizzazione in base alle caratteristiche tecniche. Per uso del veicolo s’intende la sua utilizzazione economica. I veicoli possono essere adibiti ad uso proprio o ad uso di terzi. Si ha l’uso di terzi quando un veicolo è utilizzato dietro corrispettivo, nell’interesse di persone diverse dall’intestatario della carta di circolazione. Negli altri casi il veicolo si intende adibito ad uso proprio. (Commi 1/2/3 e 4/ dell’art. 82 del
C.d.S.)

E

“Ebbrezza”
uno stato di ubriachezza in conseguenza dell’uso di bevande alcoliche;

F

“Filoveicoli”
sono veicoli a motore elettrico non veicolati da rotaie e collegati ad una linea aerea di contatto per l’alimentazione; (Art. 55 del C.d.S.)

“Franchigia”
la parte di danno che non viene indennizzata in base alle condizioni pattuite in polizza e che rimane a carico del Contraente;

“Furto”
è il reato, previsto dall’art. 624 del codice penale, commesso da chiunque si impossessi della cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene, al fine di trarne profitto per sé o per altri;

G

H

I

“Incendio”
è la combustione del veicolo o di sue parti che può autoestendersi e propagarsi. Non sono considerati da incendio i danni causati da fenomeni elettrici senza sviluppo di fiamma;

“Indennizzo”
la somma dovuta dall’Impresa all’Assicurato e/o Beneficiario in caso di sinistro;

“Infocar”
sistema di codifica delle Autovetture della rivista Quattroruote adottato dalla maggior parte delle imprese del mercato ed anche dal centro di elaborazione dati dell’ANIA per i collegamenti con le banche dati dei veicoli omologati e dei veicoli immatricolati.

“Infortunio”:
l’evento connesso con la circolazione del veicolo dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che provoca lesioni corporali obiettivamente constatabili;

J

K

“Kasko”
è la garanzia che copre i danni al proprio autoveicolo; può essere prestata nella Forma Totale a Valore Intero o Totale per collisione con veicoli identificati, oppure a Primo Rischio assoluto;

L

“Locazione senza conducente”
un veicolo si intende adibiti a locazione senza conducente quando il locatore, dietro corrispettivo, si obbliga a mettere a disposizione del locatario, per le esigenze di quest’ultimo, il veicolo stesso. (art.84 del C.d.S.) (Vedere anche “Uso di terzi”)

M

“Macchine agricole”
sono macchine a ruote o a cingoli destinate ad essere impiegate nelle attività agricole e forestale e possono, in quanto veicoli, circolare su strada per il proprio trasferimento e per il trasporto per conto delle aziende agricole e forestali, ecc. (Art. 57 del C.d.S.); ai fini della circolazione su strada, si distinguono in “Semoventi” e “Trainate”; devono essere munite di una Carta di circolazione ed immatricolate presso la Direzione Generale della M.C.T.C.,

“Macchine operatrici”
sono macchine semoventi o trainate, a ruote o a cingoli, destinate ad operare su strada o nei cantieri, equipaggiate, eventualmente, con speciali attrezzature. Possono, in quanto veicoli, circolare su strada per il proprio trasferimento e per lo spostamento di cose connesse con il ciclo operativo della macchina stessa o del cantiere, ecc. (Art. 58 del C.d.S); devono essere munite di una Carta di circolazione ed immatricolate presso la Direzione Generale della M.C.T.C.;

“Minimo non indennizzabile”
la parte di danno che non viene indennizzata in base alle condizioni pattuite in polizza e che rimane a carico del Contraente;

“Motoveicoli”
i motoveicoli sono veicoli a motore a due, tre o quattro ruote; per circolare su strada devono essere muniti di una Carta di circolazione ed immatricolati presso la Direzione Generale della M.C.T.C.. Possono essere adibiti al trasporto di cose o persone, possono essere attrezzati per uso speciale per il trasporto del personale e dei materiali connessi con il ciclo operativo delle attrezzature. (Art. 53 del C.d.S.)

N

“Navigatore satellitare”
come precisato nelle “Definizioni” del contratto, è considerato un accessorio fono-audiovisivo e come tale va tassato come le autoradio, i registratori e simili;

O

P

“Polizza”
il documento che prova l’assicurazione;

“Premio”
la somma dovuta dal Contraente all’Impresa;

“Primo rischio assoluto”:
la forma di garanzia prestata per ogni sinistro fino alla concorrenza del valore assicurato e non soggetto alla regola proporzionale (art. 1907 c.c.);

Q

R

“Rapina”
è il reato, previsto all’art. 628 del codice penale, commesso da chiunque si impossessi, mediante violenza o minaccia alla persona, della cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene, per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto;

“Rimorchi”
i rimorchi sono veicoli destinati ad essere trainati dagli autoveicoli di cui al comma I° dell’art. 54 del C.d.S., e dai Filoveicoli di cui all’art. 55 del C.d.S., con esclusione degli autosnodati. Possono trasportare cose o persone. Per circolare su  strada devono essere muniti di una Carta di circolazione ed immatricolati presso la Direzione Generale della M.C.T.C., con esclusione dei carrelli appendice a non più di due ruote destinati al trasporto di bagagli attrezzi e simili, in quanto si considerano parte integrante del veicolo trainante, ecc. (Art. 56 del C.d.S.);

“Rischio”
la probabilità che si verifichi il sinistro;

S

“Scoperto”
la parte di danno che non viene indennizzata in base alle condizioni pattuite in polizza e che rimane a carico del Contraente; l’importo di tale scoperto non può essere comunque inferiore al minimo non indennizzabile se indicato in polizza.

“Scoppio”
repentino dirompersi o cedere del serbatoio o dell’impianto di alimentazione del veicolo;

“Servizio di linea per trasporto di persone”
un veicolo s’intende adibito al servizio di linea quando l’esercente, comunque remunerato, effettua corse per una destinazione predeterminata su itinerari autorizzati, ecc. Possono essere destinati al servizio di linea per trasporto di persone: gli autobus, gli autosnodati, gli autoarticolati, gli autotreni, i filobus, i filosnodati, i filoarticolati ed i filotreni destinati a tale trasporto. (Art. 87 del C.d.S.)

“Servizio di noleggio con conducente per trasporto di persone”
Il servizio di noleggio con conducente per trasporto di persone è disciplinato dalle leggi specifiche che regolano la materia. Possono essere destinati ad effettuare servizio di noleggio con conducente per trasporto di persone:

  • Le motocarrozzette;
  • Le autovetture;
  • Gli autobus;
  • I motoveicoli e gli autoveicoli per trasporto promiscuo o per trasporti specifici di persona;
  • I veicoli a trazione animale.

La carta di circolazione di tali veicoli rilasciata sulla base della licenza comunale di esercizio. (Commi 1/2/3 dell’art. 85 del C.d.S.).

“Servizio di piazza con autovetture con conducente o taxi”
Il servizio di piazza con autovetture con conducente o taxi è disciplinato dalle leggi specifiche che regolano il settore. (Comma 1 dell’art. 86 del C.d.S.);

“Sinistro”
evento causa del danno;

T

“Targa Prova”
l’autorizzazione alla circolazione di prova viene rilasciata alle fabbriche costruttrici di veicoli, ai loro rappresentanti e concessionari, agli esercenti di officine di riparazione, per veicoli che facciano circolare per le proprie esigenze tecniche, sperimentali e costruttive, dimostrazioni o trasferimenti per ragioni di vendita o di allestimento. Sul veicolo in circolazione di prova deve essere presente il titolare o un suo dipendente munito di apposita delega, ecc. (Art. 98 del C.d.S.);

“Targa Provvisoria”
La targa provvisoria viene rilasciata per gli autoveicoli, motoveicoli e rimorchi nuovi od usati per i quali non è stata pagata la tassa di circolazione, che circolano per le operazioni di accertamento e controllo della idoneità tecnica, per:

  • recarsi ai transiti di confine per l’esportazione;
  • per partecipare a riviste prescritte dall’autorità militare;
  • per partecipare a mostre o a fiere autorizzate.

I veicoli devono essere muniti di un foglio di via e di una targa provvisoria rilasciata da un ufficio provinciale della M.C.T.C.
Il foglio di via deve indicare il percorso e la durata ed eventuali prescrizioni tecniche. La durata non può superare i 60 giorni, e, solo per particolari esigenze, per veicoli nuovi non ancora immatricolati, la Motorizzazione Civile può rilasciare alle fabbriche costruttrici uno speciale foglio di via senza limitazione di percorso per la durata massima di 180 gg. (Art. 99 del C.d.S.);

U

“Uso proprio”
per gli autobus adibiti ad uso proprio e per i veicoli destinati al trasporto specifico di persone ugualmente adibiti ad uso proprio, la carta di circolazione può essere rilasciata soltanto ad Enti pubblici, imprenditori, collettività, per il soddisfacimento di necessità strettamente
connesse con la loro attività, ecc. (omissisi) (Comma 1 – Art 83 del C.d.S.).
La Carta di circolazione dei veicoli soggetti alla disciplina del trasporto di cose in
Conto proprio, è rilasciata sulla base della licenza per l’esercizio del trasporto di cose in conto proprio; su detta carta dovranno essere annotati gli estremi della licenza per l’esercizio dell’autotrasporto in conto proprio così come previsto dalla legge 6 Giugno 1974 n.298 e successive modificazioni. Le disposizioni di tale legge non si applicano agli autoveicoli aventi una massa complessiva a pieno carico non superiore a 6 t. (Comma 2 – Art 83 del C.d.S.)

“Uso di terzi”
l’uso di terzi comprende: (Comma 5 Art. 82 del C.d.S);

  • locazione senzaconducente;
  • servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza (taxi) per trasporto di persone;
  • servizio di linea per trasporto di persone;
  • servizio di trasporto di cose per conto terzi;
  • servizio di linea per trasporto di cose;
  • servizio di piazza per trasporto di cose per conto terzi.

Un veicolo si intende adibito al trasporto di cose per conto terzi quando l’imprenditore si obbliga, dietro corrispettivo, a prestare i servizi di trasporto ordinati dal mittente; la carta di circolazione rilasciata esclusivamente se presente l’autorizzazione prescritta per effettuare il servizio (iscrizione all’Albo degli autotrasportatori). (Art. 88 del C.d.S.)

V

“Valore Commerciale”
il valore del veicolo assicurato desumibile da riviste specializzate o dai rivenditori autorizzati o in mancanza il valore di mercato;

“Valore Intero”
è il Valore reale (quindi totale) del veicolo da assicurare;

“Veicolo”
In base al Codice della Strada, si intendono veicoli tutte le macchine di qualsiasi specie, che circolano sulle strade guidate dall’uomo. Non rientrano nella definizione di veicolo quelle per uso di bambini o di invalidi, anche se asservite da motore, le cui caratteristiche non superano i limiti stabiliti dal regolamento (Art. 46 e 47 del C.d.S.);

“Veicolo a braccia”
sono i veicoli spinti o trainati dall’uomo a piedi o azionati dalla forza muscolare dello stesso conducente (Art. 48 del C.d.S.);

“Veicolo a trazione animale”
sono i veicoli trainati da uno o più animali (Art. 49 del C.d.S.);

“Veicolo con caratteristiche atipiche”
sono i veicoli elettrici leggeri da città, i veicoli ibridi o multimodali e i microveicoli elettrici o elettroveicoli ultraleggeri, nonché gli altri veicoli che per le loro specifiche caratteristiche non rientrano fra quelli definiti negli articoli dal 52 al 58 del C.d.S. ( Art. 59 del C.d.S.);

“Veicolo d’epoca”
sono considerati appartenenti alla categoria dei veicoli con caratteristiche atipiche, i motoveicoli e gli autoveicoli d’epoca, nonché i motoveicoli ed autoveicoli d’interesse storico e
collezionistico. Rientrano nella categoria dei veicoli d’epoca quelli cancellati dal PRA,ed iscritti presso il Centro Storico della Direzione generale della M.C.T.C. ecc. (Comma 2 e 3) dell’art. 60 del C.d.S.; rientrano invece nella categoria dei veicoli di interesse storico o collezionistico tutti quelli iscritti nei registri previsti dalla legge 28/2/1983, n. 53, ecc.
Questi veicoli per poter circolare su strada devono essere reimmatricolati al P.R.A. secondo le norme del C.d.S , purché rivestano le caratteristiche di valore storico determinate dal regolamento. Questi veicoli sono iscritti in apposito elenco presso la Direzione generale della M.C.T.C.. possono circolare su strada purché posseggano i requisiti previsti. (Commi 4/5/6 dell’Art. 60 del C.d.S.)

“Velocipedi”
sono i veicoli con due o più ruote funzionanti a propulsione esclusivamente muscolare, per mezzo di pedali o di analoghi dispositivi, azionati dalle persone che si trovano sul veicolo
(Art. 50 del C.d.S.);

W

X

Y

Z